Perché è difficile eseguire test di funzionalità respiratoria per bambini?

La maggior parte dei test di funzionalità respiratoria richiedono molta cooperazione da parte del paziente per rispettare gli standard richiesti per la qualità dei dati e l’interpretazione dei risultati. Per tale motivo, i test sono meno utilizzati nei bambini a causa dell’incapacità del bambini a coordinare spesso ed in modo adeguato i movimenti respiratori e la loro minor collaborazione ad eseguire le classiche manovre espiratoria forzate.

Spirometria nei bambini: è possibile eseguirla?

Ciononostante, in più dei ¾ dei bambini di età dai 3 ai 6 anni è possibile raccogliere dati  spirometrici soddisfacenti e con validità clinica tale da identificare la presenza di ostruzione delle vie aeree e proporre trattamento adeguato. Ovviamente, i parametri funzionali della spirometria non sono quelli classici degli adulti (FEV1 e FVC), bensì quelli misurabili in un tempo minore come l’FEV0.75. Per questo esistono valori predetti per indici che non sono utilizzati per gli adulti.

La tecnica dell’oscillazione forzata (FOT) nei bambini

Questo nuovo strumento che è utilizzato presso il Centro Medico Pneumologico Torino (CMPT) ha un enorme potenziale di esaminare la funzione respiratoria durante il respiro tranquillo con minima collaborazione da parte del soggetto e senza alcuna invasività. Per tali motivi trova oggigiorno un importante campo di applicazione in Pediatria e nei soggetti non collaboranti. Gli indici espressi sono numerosi ed ognuno riflette caratteristiche funzionali del polmone sano o malato diverse. Se la resistenza è un concetto sufficientemente semplice in medicina perché indica con quanta difficoltà il gas si muove tra dentro e fuori il polmone in base al calibro dei bronchi e allo scivolamento dei tessuti, il concetto di reattanza è più difficile da comprendere, anche se racchiude informazioni essenziali sulla capacità dell’apparato respiratorio di contenere gas nei suoi tessuti che un esperto può utilizzare per indirizzare al meglio la terapia. Esistono valori predetti per le fasce d’età infantile. Inoltre, il test ha il grande merito di esplorare la malattia respiratoria più frequente in età giovanile e prescolare, l’asma bronchiale, nelle sue risposte broncodilatrice e broncocostrittrice. Questo apre la strada ad una diagnosi precoce e sensibile della malattia come mai è stato possibile con i classici test.

La pletismografia corporea nei bambini

La misura delle resistenze delle vie aeree nei bambini può essere condotta con l’uso del pletismografo corporeo. Al pari della FOT, questa tecnica permette misure non-invasive, motivo per il quale può essere facilmente utilizzata per lo studio delle malattie polmonari ostruttive dell’infanzia. Si segnala tuttavia, che, a differenza della FOT, la tecnica pletismografica necessita di una certa collaborazione da parte del paziente essendo la resistenza pletismografica misurata durante panting respiratorio a frequenza di 1.5 Hz con chiusura finale dello shutter per la misura del volume polmonare. Inoltre, la tecnica non è gradita ai soggetti claustrofobici.

Test di broncodilatazione nei bambini

Il test è utilizzato per la diagnosi di asma bronchiale in età infantile qualora il quadro funzionale di base è suggestivo per ostruzione delle vie aeree. Data la scarsa attendibilità tecnica dei dati spirometrici in molti bambini, non sempre il test con broncodilatatore condotto con i classici parametri spirometrici offre risultati utili alla clinica. In molti casi il test può essere condotto con la misura delle resistenze pletismografiche o oscillatorie che richiedono meno cooperazione della spirometria. Una caduta della resistenza di circa il 30% rispetto al valore di base è generalmente considerata come una risposta positiva e compatibile con la malattia asmatica.

Test di broncocostrizione con metacolina nei bambini

Il test è più frequentemente condotto con la misura delle resistenze per ovviare agli artefatti spirometrici causa bassa collaborazione da parte del bambino. Una risposta positiva è generalmente considerata come un aumento della resistenza al di sopra di una soglia variabile dal 25% al 50% del valore di base.

Per saperne di più

  1. Beydon N, Davis SD, Lombardi E, Allen JL, Arets HG, Aurora P, Bisgaard H, Davis GM, Ducharme FM, Eigen H, Gappa M, Gaultier C, Gustafsson PM, Hall GL, Hantos Z, Healy MJ, Jones MH, Klug B, Lødrup Carlsen KC, McKenzie SA, Marchal F, Mayer OH, Merkus PJ, Morris MG, Oostveen E, Pillow JJ, Seddon PC, Silverman M, Sly PD, Stocks J, Tepper RS, Vilozni D, Wilson NM; American Thoracic Society/European Respiratory Society Working Group on Infant and Young Children Pulmonary Function Testing. An official American Thoracic Society/European Respiratory Society statement: pulmonary function testing in preschool children. Am J Respir Crit Care Med. 2007 Jun 15;175(12):1304-45.
  2. Navajas D, Farré R. Oscillation mechanics.  Eur Respir Mon 1999; 12: 112-140.
  3. Peslin R, Fredberg JJ.  Oscillation mechanics of the respiratory system.  In: Handbook of Physiology. The Respiratory System. Mechanics of Breathing. Bethesda, MD, Am Physiol Soc 1986, sect  3, Vol. III, part 1, pp. 145-166.
  4. Smith HJ, Reinhold P, Goldman MD.  Forced oscillation technique and impulse oscillometry. Eur Respir Mon 2005; 31:72-105.
  5. Oostveen E, MacLeod D, Lorino H, et al.  ERS Task Force on Respiratory Impedance Measurements. The forced oscillation technique in clinical practice: methodology, recommendations and future developments. Eur Respir J  2003; 22: 1026-1041.
  6. Pellegrino R, Viegi G, Brusasco V, Crapo RO, Burgos F, Casaburi R, Coates A, van der Grinten CPM, Gustafsson P, Hankinson J, Jensen R, Johnson D, MacIntyre N, McKay N, Miller MR,  Navajas D, Pedersen OF, Wanger J.  Interpretative strategies for lung function tests.  Official statement of the American Thoracic Society and the European Respiratory Society.  Eur Respir J 2005; 26: 948-968.
  7. Miller MR, Crapo R, Hankinson, Brusasco V, Burgos F, Casaburi R, Coates A, Enright P, van der Grinten CPM,  Gustafsson P, Jensen R, Johnson DC, MacIntyre N, McKay R, Navajas D, Pedersen OF, Pellegrino R, Viegi G, Wanger J. General Considerations for lung function testing. Eur Respir J 2005; 26: 153-161.
  8. Miller M, Hankinson J, Brusasco V, Burgos F, Casaburi R, Coates A, Crapo R, Enright P, van der Grinten CPM, Gustafsson P, Jensen R, Johnson DC, MacIntyre N, McKay R, Navajas D, Pedersen OF, Pellegrino R, Viegi G, Wanger J. Standardization of spirometry. Eur Respir J 2005; 26: 319-338.
  9. Shields MD, Bush A, Everard ML, McKenzie S, Primhak R; British Thoracic Society Cough Guideline Group. BTS guidelines: Recommendations for the assessment and management of cough in children. Thorax. 2008 Apr;63 Suppl 3:iii1-iii15. Epub 2007 Sep 28.